Perchè un viaggio in Irlanda

Quattro motivi per cui l'Irlanda vale un viaggio: cosa non perdersi assolutamente e dove alloggiare.

Il cielo d’Irlanda è un oceano di nuvole e luce,

ti annega di verde e ti copre di blu.

F. Mannoia

Non c’è descrizione migliore per l’Irlanda e del motivo per cui una volta che ci vai non te la scordi più! Così non potevamo non dirvi i motivi per cui neanche voi potete perdervi un viaggio in Irlanda. E non pensate che siano solo prati verdi e pecore (si ce ne sono tante, ma comunque non vi stuferanno!)!

Il nostro viaggio in Irlanda è stato ormai qualche anno fa, ma ancora ripensiamo alla bellezza di quel viaggio con un pizzico di nostalgia!

Siamo stati in Irlanda per caso, ignari che sarebbe stato uno dei viaggi che più ci sono rimasti nel cuore e che ci avrebbe rivelato tante sorprese e paesaggi sorprendenti.

Così con la guida in mano (anzi è stata proprio la copertina della Lonely Planet in libreria a farci venire voglia di scegliere l’Irlanda come nostra meta), abbiamo stabilito le nostre tappe. Partendo da Dublino, passando poi alla costa Ovest, la più spettacolare, e scendendo giù fino a Cork e, oltre alle mete imperdibili, abbiamo cercato posti insoliti e fuori dagli itinerari turistici.

Qui vi raccontiamo il nostro itinerario in tutte le sue tappe.

Avevamo già in mente di voler fare un viaggio itinerante e dopo varie ricerche abbiamo scelto di affittare una macchina a Dublino. Abbiamo scelto questa soluzione per poter arrivare nei posti sperduti, dove né treni né autobus arrivano.

Per gli alloggi abbiamo optato per i tipici b&b, curati e sempre a gestione famigliare. Questa soluzione per l’Irlanda la consigliamo decisamente, i prezzi sono buoni, le camere sono sempre caratteristiche, pulite e arredate con calore. La colazione è sempre inclusa nel prezzo, preparata al momento dai proprietari, felici di offrirti ciò che desideri e se hai voglia non vedono l’ora di farti assaggiare l’Irish Breakfast. Tranquilli, hanno un’opzione anche vegetariana, a base di fagioli, funghi e pomodori!

Così dopo aver pianificato ogni tappa siamo partiti alla volta di quello che sarebbe stato uno dei viaggi che più ci sono rimasti nel cuore!

4 motivi per cui l’Irlanda vale un viaggio:

1. I pub e la musica irlandese

Quando siamo arrivati a Dublino ci hanno subito affascinati i piccoli pub della zona di Temple Bar, dove bere buona birra accompagnata dalla musica irlandese. In ogni pub si possono ascoltare gruppi che suonano musica tipica irlandese. E ogni pub è esattamente come quelli piccoli, in legno, colorati (sui colori del rosso, nero, verde) che ti immagini. Per non parlare poi dei pub che abbiamo scoperto nei piccoli paesini come Wsetport, Doolin o Allihies! Ogni paesino ha sempre il suo pub che vi salverà per una buona cena a base di fish&chips, una pinta di birra e musica dal vivo!

La musica irlandese vi catturerà subito e la vorrete come colonna sonora di tutto il vostro viaggio…per noi è andata proprio così, in macchina non ascoltavamo altro che The Dubliners e simili!

A questo proposito, vi presentiamo l’O’Neill’s Bar&Restaurant

L’esperienza più bella ci è capitata in un pub (l’unico) di Allihies , l’O’Neill’s Bar&Restaurant. Qui, mentre cenavamo, è arrivato un gruppetto bizzarro, un signore, una giovanissima ragazza, uno che poteva sembrare il matto del villaggio e un altro paio di persone che, ciascuno con il suo strumento, si è seduto a un tavolo, ha ordinato una pinta di birra e si è messo a suonare. Ancora più bello è stato che pian piano entrava qualcun altro e si aggiungeva a loro cantando o suonando, tutti improvvisando, tanto che ad un certo punto si sono girati verso di noi e ci hanno chiesto cosa sapessimo suonare…ma purtroppo eravamo impreparati!

Allora ci hanno chiesto se almeno sapessimo cantare e dopo che gli abbiamo dovuto dire di no anche per cantare siamo comunque rimasti lì a battere le mani e partecipare a modo nostro, sempre più affascinati da ciò che l’Irlanda ci stava rivelando!

2. I cieli d’Irlanda

Il cielo d’Irlanda è un gregge che pascola in cielo,

F. Mannoia

Il cielo d’Irlanda è un oceano di nuvole e luce, così recita Fiorella Mannoia, è non c’è espressione migliore per descriverlo! Noi siamo andati ad ottobre e abbiamo trovato quella luce autunnale, intensa, che abbaglia e avvolge e che fa apparire tutti i colori più vivi. I blu, i grigi, i bianchi del cielo, i verdi dei prati, i colori dell’arcobaleno, tutto è più intenso, e in Irlanda si susseguono di continuo nuvolette, nuvole cariche di pioggia, scrosci, arcobaleni e cieli azzurri a una velocità incredibile!

3. Una natura decisamente affascinante

L’Irlanda è soprattutto prati verdi macchiati da pecorelle bianche col muso nero. Ma è anche scogliere imponenti (come le Cliffs of Moher) a picco sull’oceano e parchi naturali, come quello del Connemara, che coprono tutte le sfumature del verde e del marrone. Ancora prati soffici e muschiosi, isole incontaminate (come le Aaran Island), mari tempestosi grigi azzurri per non parlare della cima più alta d’Irlanda, il Croagh Patrick! La vastità e la diversità dei panorami che si possono ammirare in Irlanda è davvero qualcosa di affascinante, che ti rimane nel cuore, e, se come noi, vai fuori stagione, avrai modo di ammirare questi vasti paesaggi selvaggi praticamente indisturbato, sentendoti davvero piccolo davanti a ciò che ti si apre!

4. Birra e whiskey

Birra…

L’Irlanda è patria della Guinness e di molti molti whiskey. A Dublino vale la pena un giro alla fabbrica della Guinness (qui trovate orari e info utili), situata nell’originale stabilimento della fabbrica di birra. Il giro termina inoltre con una consumazione al Gravity Bar, che permette di gustare una finta di birra nera nera servita a regola d’arte con una splendida vista sui tetti di Dublino. Consigliamo una pinta a tutti, perchè qui, come in tutta l’Irlanda, la Guinness ha tutto un altro sapore! Enjoy!

…e whiskey

Parlando invece di whiskey, non si può non parlare del Jameson. Di questa famosa casa è possibile visitare la distilleria a Dublino, aperta nel 1780 (noi non siamo stati, c’era troppa attesa, ma potete trovare qui tutte le info). Ma questo non è l’unico whiskey irlandese, anzi ne troverete moltissimi da assaggiare in ogni pub, uno che a noi è piaciuto moltissimo è stato il Bushmills…ma se siete più per il whiskey torbato allora fate un giro per il Connemara, patria dei whiskey torbati!


Insomma come avrete capito a noi l’Irlanda è rimasta nel cuore e non possiamo che consigliarvela per il vostro prossimo viaggio on the road!

Lascia un commento