Un’insolito Alto Adige: la Val d’Ultimo, perla da scoprire

In questo articolo vi portiamo alla scoperta di un insolito Alto Adige, uno dei nostri posti del cuore, dove torniamo ogni volta che possiamo e dove abbiamo voluto portare la nostra piccola Olivia per la sua prima vacanza.

Partiremo da Lana per arrivare in Val d’Ultimo, in Alto Adige.

Se state cercando una valle incantata ma fuori dalle solite rotte la Val d’Ultimo è la meta che fa al caso vostro.

Come arrivarci

Da Bolzano imboccate la superstrada MeBo, uscite a Merano sud e seguite per Lana.

Dal centro di Lana trovate poi l’imbocco per la Val d’Ultimo (circa 20km): una strada a tornanti vi porterà nel cuore verde della valle.

A ogni tornante vedrete il paese di Lana farsi sempre più piccolo per lasciare spazio a verdi prati puntellati di antichi masi rurali con macchie di fiori colorati alle finestre per accogliervi in Val d’Ultimo.

Se invece non avete l’auto potete raggiungere Merano o Lana in treno. Poi da entrambi i posti prendere lautobus che percorre tutta la Val d’Ultimo.

La Val d’Ultimo, in Alto Adige

Lo scorso anno abbiamo passato dieci giorni camminando tra le Dolomiti, lungo l’Alta Via n.1. Quest’anno abbiamo deciso di trascorrere una settimana immergendoci nei panorami che solo l’Alto Adige sa regalare e abbiamo scelto la Val d’Ultimo.

Siamo appena tornati da una settimana in Val d’Ultimo e vorremmo essere ancora lì. La notte sognamo i suoi prati verdi brillanti, l’acqua limpida che corre veloce lungo la valle e l’assoluta tranquillità che regna in questo luogo ancora incontaminato.

Lo splendido Lago di Fontana Bianca in Val d'Ultimo
Lago di Fontana Bianca in Val d’Ultimo

Come mai vi raccontiamo proprio di questa valle dell’Alto Adige? perchè mantiene ancora oggi tutta la sua autenticità ed è poco conosciuta,

Quindi sia d’inverno che d’estate si può scegliere come meta da godere in totale pace.

Insomma è una meta ideale per chi ama la natura, la tranquillità e i luoghi caratteristici.

Cosa fare in Val d’Ultimo

Noi amiamo la montagna, le camminate, entrare piedi nudi nei torrenti, ma anche riposare al sole e mangiare bene. In Val d’Ultimo riusciamo sempre a fare tutto!

Escursioni per tutti in Val d’Ultimo

Se come noi amate il trekking la Val d’Ultimo offre escursioni per tutti i gusti e livelli. Potrete camminare nei boschi, lungo sentieri che costeggiano la Valle o ancora percorrendo sentieri che raggiungono alte cime. Da Pracupola parte anche una funivia che porta a 2162 m. Dalla cima si possono raggiungere facilmente antiche malghe dove assaggiare i tipici canederli o la merenda tirolese o percorrere il sentiero panoramico, semplice ma d’effetto!

Se preferite mangiare in una malga e sdraiarvi al sole, magari rinfrescandovi nell’acqua gelida di montagna, allora il Lago Fontana Bianca (a 1872m) a fondo valle farà al caso vostro! Questa può essere la gita ideale con dei bambini!

Cascata lungo una passeggiata in Val d'Ultimo
Cascata lungo una passeggiata in Val d’Ultimo

La Val d’Ultimo è ricca di laghi artificiali, naturali, cascatelle e torrenti. Se desiderate rinfrescarvi vi basterà percorrere uno dei sentieri che partono dal fondo valle o dal Lago di Fontana Bianca per non rimanere delusi!

Un po’ di autentico shopping

La Val d’Ultimo è una delle poche valli dell’Alto Adige che mantiene nel tempo la sua autenticità. Ma non per questo è priva di piccoli negozi e botteghe di artigiani dove fare acquisti.

Uno dei posti per me più affascinanti è Bergauf, al maso Schmiedhof. In questo maso le donne della valle lavorano la lana producendo articoli meravigliosi e originali, dalle tovagliette alle pantofole. Anche la storia di questo luogo ha un valore importante per la valle. Bergauf è infatti una cooperativa sociale fondata da un’anziana signora della Val d’Ultimo, Waltraud Schwienbacher, con lo scopo di evitare lo spopolamento della valle, offrendo invece un lavoro ai giovani che altrimenti lo cercavano altrove. Così questa donna ha prima fondato una scuola invernale dove si insegnano antichi mestieri come la lavorazione della lana e poi ha aperto la cooperativa. Con le risorse di questa valle incantata, legna, acqua e lana ha creato un luogo splendido dove vengono creati prodotti unici che rispettano il territorio, l’ambiente e offrono una magnifica opportunità ai giovani della valle. Ecco perchè lo trovo un luogo splendido dove acquistare un golf caldo per l’inverno o le tovagliette da usare quando si mangia una zuppa durante l’inverno.
Dove si trova? A Santa Valburga, nel cuore della Val d’Ultimo.


Noi l’abbiamo appena lasciata, ma con la promessa di tornarci in autunno, per vederla nella sua veste autunnale!